CLUSONE – Progetti per 24 milioni di euro. Clusone nei Borghi più belli d’Italia. Il Punto vaccinale finisce entro il 30 aprile. Via libera all’Atalanta

756

Pareggia sui 14 milioni e 400 mila euro il bilancio di previsione 2022 per il Comune di Clusone. Dieci milioni sono di “parte corrente” vale a dire le spese per personale e per i servizi essenziali al funzionamento dell’ente (compresa una quota di 280 mila euro per pagare i mutui contratti negli anni passati. Cifre aride che magari fanno impressione a chi legge, ma restano pur sempre 4 milioni e rotti per investimenti. Un bilancio sano quindi che, come tiene a sottolineare il sindaco Massimo Morstabilini che si è tenuta la delega al bilancio, “ci permette di non toccare le aliquote”. Insomma non si alzano le tasse. La novità è che si stanno commissionando studi di fattibilità a raffica. Cosa vuol dire? “Arriveranno con gli stanziamenti del PNRR e bisogna essere pronti, perché poi quando arrivano i Bandi ci sono tempi ristretti per partecipare”.  Pnrr sta per Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dove le parole devono pur avere un significato. Per “ripresa” non c’è bisogno di spiegazioni, ma per “resilienza” si intende in questo caso la “reazione” per rimontare come fa la natura dopo un evento distruttivo (ad es. un incendio di un bosco).

pubblicità

E a Clusone si stanno preparando questi “studi di fattibilità”. Non roba da poco, l’importo, se tutti questi progetti venissero finanziati è di ben 24 milioni di euro. Alcune esempio? Il Chiostro dell’Angelo Maj, il Parco pubblico del Castello, il Parco Giovanelli, il rifacimento dell’arredo urbano nel Centro storico, la manutenzione degli edifici pubblici destinati ad alloggi, interventi per adeguare gli edifici scolastici all’antisismico, l’illuminazione a led…

“Non saranno tutti finanziati, speriamo però di realizzarne il più possibile”.

Un’altra buona notizia è che sono cresciuti gli oneri di costruzione e urbanizzazione. “In bilancio nel 2021 avevamo previsto di introitare 200 mila euro, invece ne sono arrivati 480 mila. E’ segno che il settore edilizio si è ripreso, anche grazie agli incentivi statali certo, ma anche per alcuni progetti di spessore, come quello di Collina Verde… Comunque per il 2022 siamo stati prudenti, prevedendo in bilancio la cifra di 350 mila euro”. Per cultura e turismo sono stati stanziati 190 mila euro….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 GENNAIO

pubblicità