CLUSONE – IL PRESIDENTE – L’INTERVISTA – Patron Percassi, l’Atalanta da Champions e la sua Clusone. L’Atalanta? A Clusone verrà almeno per dieci anni”

Antonio Percassi sorride e gli occhi brillano mentre parla della sua Atalanta e della sua… Clusone, che da quest’anno sarà la nuova casa estiva della Dea. Due anni di convenzione con il Comune guidato dall’atalantino Paolo Olini, ma una stretta di mano e una maglia con un significativo numero dieci sulle spalle parlano di una storia d’amore che durerà molto di più. La presentazione ufficiale del ritiro estivo è partita dal nuovissimo centro sportivo che ha lasciato tutti a bocca aperta, patron Percassi compreso.

Con una struttura così, – esordisce il presidente – Clusone può diventare una top location per ospitare squadre di calcio importanti e ovviamente deve essere l’Atalanta. Qui manca soltanto un albergo, un’idea ce l’avrei… Clusone la conosco abbastanza bene (ride – ndr)”.

Finita una stagione d’oro, da questo ritiro ne inizia un’altra altrettanto speciale per tutto il popolo nerazzurro: “Inizia la stagione più importante della storia dell’Atalanta e per combinazione ci sono io. Ogni giorno diventa sempre più emozionante, ci si rende conto che siamo finiti in un mondo veramente incredibile e ci piace imparare sempre qualcosa di nuovo. Comunque sia al di là del risultato che otterremo la società ne beneficerà, sarà una grande esperienza. È un po’ come fossimo a scuola e siamo pronti ad imparare”.

Per un sogno che si realizza, ce n’è un altro che sfuma, quello di giocare la Champions League nello stadio di casa. Il presidente lascia la parola all’esperto, come a lui piace chiamarlo…

 

…E’ stato il grande giorno sabato 6 luglio. Mentre ancora il cantiere era aperto per le rifiniture, pronto il nuovo campo di calcio in sintetico, l’area eventi davanti alla struttura polivalente, le tribune tirate a lucido, il campo in erba che sembra… sintetico da come è curato, un vero tappeto da biliardo da aver paura a calpestarlo. Gli ospiti arrivano alla spicciolata, il Sindaco Paolo Olini che non sta più nella… giacca (non perché sia ingrassato ma l’emozione… gonfia), il mega Presidente Antonio Percassi che prima va a fare un sopralluogo alla struttura principale, appunto il campo e le tribune, poi si presta al confronto con giornalisti arrivati dalla città e dalla pianura, perfino Sky Sport ha poi mandato in onda un servizio sull’evento.

E già si avverte che il balzo in avanti nell’interesse è da record se l’Uefa ha chiesto 32 postazioni televisive (attualmente ne ha tre), ognuna da tre posti, per inviati da tutta Europa e lo stadio di Bergamo non ce la farà e bisognerà giocare la Champions altrove (Parma, più vicina rispetto a Reggio Emilia nello stadio del Sassuolo utilizzato per l’Europa League).

La tribuna della nuova struttura viene così inaugurata e Clusone diventa caput mundi deae. Il sindaco di Clusone fa capire che l’Atalanta è un valore aggiunto alla città, che di suo merita più di un mordi e fuggi dei tifosi, varrebbe la pena “restare” anche la sera per i concerti e le manifestazioni organizzate durante la permanenza dell’Atalanta in città, magari arrivare un po’ prima per fare un giro in centro storico (visite guidate all’Orologio Fanzago, alla Basilica, Musei aperti).

Alla fine assembramento di giornalisti intorno al Presidente….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 LUGLIO