CLUSONE – L’EVENTO Aspettando l’Atalanta e il nuovo “palazzetto”

Mercoledì 15 maggio sarà il gran giorno. A Roma ma anche a Clusone. Il sindaco Paolo Olini sarà allo stadio a rappresentare la città che ospiterà la preparazione dell’Atalanta al prossimo campionato. Ma si sta predisponendo un grande schermo all’aperto (piazza dell’Orologio la candidata a ospitarlo o in alternativa piazza della Rocca) in modo che i clusonesi e i tifosi dei dintorni possano seguire la finale di Coppa Italia Lazio-Atalanta in diretta. E’ la grande occasione per bissare il successo clamoroso del 1963 quando il 2 giugno a San Siro l’Atalanta sconfisse in finale il Torino per 3 a 1 con una tripletta del giovane Angelo Domenghini destinato poi a una grande carriera. In porta c’era Pier Luigi Pizzaballa (che giocherà anche in nazionale e diventerà famoso per la sua “figurina” introvabile per completare l’album Panini), in difesa i due terzini Alfredo Pesenti e il vertovese Franco Nodari, poi Giorgio Veneri, Piero Gardoni, Umberto Colombo, Angelo Domenghini, Flemming Nielsen (morto lo scorso novembre a Copenaghen), l’argentino Salvador Calvanese, Mario Mereghetti e Luciano Magistrelli (che sarà anche allenatore della squadra bergamasca)…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 MAGGIO