CLUSONE – IL NUOVO CURATO IN ARRIVO DA CURNO – Don Alex si presenta: “Non mi aspettavo Clusone, ma don Davide mi ha detto che mi troverò bene” “Ero uno dei pochi seminaristi che odiava il calcio. Mi piace cantare e viaggiare”. “A Bergamo gli oratori funzionano ancora. I preti non devono pensare solo alle strutture trascurando le persone”

1744

Sarà un passaggio di testimone tra compagni di Messa. Tra le parrocchie protagoniste del trasferimento di sacerdoti che avviene nel mese di settembre, Clusone si prepara ad accogliere il suo nuovo direttore dell’oratorio. Don Alex Carlessi, originario di Sedrina, 36 anni compiuti il 7 aprile, farà il suo ingresso nella cittadina baradella domenica 29 settembre nella Messa del mattino. Ha studiato in Seminario insieme a don Davide Rota Conti e ora si prepara a sostituirlo (il saluto al curato che guidava l’oratorio di Clusone dal 2011 è in programma domenica 22 settembre).

Alle spalle don Alex ha già un’esperienza di 8 anni come curato dell’oratorio di Curno, parrocchia di 7.800 abitanti alle porte della città. “Sono stati anni bellissimi, ricchi di tante esperienze, fortissime soprattutto quelle vissute con gli adolescenti e i giovani”, esordisce il sacerdote, tornato da poco dalla Puglia, dove ha vissuto il suo ultimo campo estivo con gli adolescenti. “Le soddisfazioni più belle le ho vissute proprio con loro. È bello vedere i giovani che hanno ancora voglia di venire in oratorio per prendersi cura dei più piccoli”. Tanti momenti belli testimoniati dal suo sorriso. Nessuna delusione? “Sinceramente non mi viene in mente… Magari all’inizio è stato un po’ difficile: la parrocchia non la scegli, bisogna imparare a conoscersi, quindi l’inizio è sempre difficile ma parlerei solo di qualche piccola difficoltà, delusioni non me ne vengono in mente”.

Poi nei mesi scorsi arriva la notizia del trasferimento a Clusone. “Non me l’aspettavo. Sapevo di cambiare ma non mi aspettavo Clusone. Dopo un’esperienza praticamente in città, finire in montagna è completamente l’opposto, sono due realtà diverse, due oratori diversi”. Comunque, ha accettato la nomina. “A obbedire non si sbaglia mai”.

Clusone però non è una realtà totalmente sconosciuta per don Alex. “Sì, ci sono già stato, innanzitutto perché don Davide è mio compagno di Messa, poi sono venuto qualche volta anche a fare i ritiri con i ragazzi di Curno nella casa vicino all’oratorio”. Prima impressione della realtà in cui opererà? “È troppo presto, sono salito solo un paio di volte in questi giorni. Un passo alla volta”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 13 SETTEMBRE

pubblicità