CLUSONE IL CASO – OLINI E COMINELLI Caserma: i due “frati della sérca” hanno trovato i soldi che mancavano (90 mila)

732

E’ (quasi) fatta. Danilo Cominelli presidente della Comunità Montana Valle Seriana e soprattutto il sindaco di Clusone Paolo Olini probabilmente tra qualche giorno potranno esultare come ultras. La gaudiosa storia della Caserma dei Carabinieri (Comando di Compagnia e Stazione di Clusone) sta per finire. Veramente a finire è solo la ricerca dei soldi. I due fraticelli della “sérca” (appunto Olini e Cominelli) stanno per comunicare alla Regione che la loro parte di soldi ce l’hanno. Restava in sospeso la quota che doveva dare la Comunità Montana dei Laghi (interessata per il Comando di Compagnia che sovrintende alle Stazioni del lago e della Val Cavallina). Il presidente della Comunità lacustre Alessandro Bigoni ha fatto sapere che loro possono arrivare a quota 150 mila (invece di 240 mila). Mancavano quindi 90 mila euro per raggiungere la quota parte del territorio (la metà dei soldi li mette la Regione, a condizione che si trovi l’altra metà). Ed ecco l’assemblea della CM Valle Seriana che fa i conti della serva…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 OTTOBRE

pubblicità