CLUSONE IL CASO Alcol ai minori, due locali chiusi, 40 persone identificate. Si riapre a febbraio

Alcol ai minori, un po’ dappertutto, supermercati che espongono la scritta sugli scaffali ma poi in cassa le commesse non hanno certo voglia di alzare la voce o chiamare qualcuno, devono smaltire clienti, mica sbronze di sbarbatelli. Il leit motiv è questo e si ripete anche per i locali complice anche il fatto che sono sempre di più i minori che si fanno almeno una birra ogni tanto. E così a fare notizia è quello che non dovrebbe fare notizia, e cioè che due locali sono stati multati e poi chiusi perché sorpresi a vendere alcol a minorenni, che poi a ben vedere probabilmente succederebbe la stessa cosa almeno a un buon 50% di locali di tutta la zona se ci fossero controlli mirati. Ma tant’è, a Clusone la questione è stata presa di petto e le sanzioni sono arrivate, giù la saracinesca per il bar ‘Al Giardino’ per 15 giorni e per un mese alla ‘Taverna dei senza nome’….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 25 GENNAIO