CHIUDUNO – Il taglio dei tigli fa discutere, la risposta del sindaco: “Scelta dolorosa, ma erano malati”

L’avvio dei lavori alla nuova piazza ha lasciato qualche strascico polemico tra la popolazione. L’argomento? Il taglio dei tigli, che con quel segno di vernice rossa hanno destato le prime domande. Ma la risposta del primo cittadino Stefano Locatelli, che a questa piazza ci sta lavorando da anni, è arrivata immediatamente.

Tagliare un albero – spiega il sindaco – è sempre una decisione difficile. Lo è stato per i lavori della piazza mercato qualche anno fa, così come per quelli di fronte al comune e per quelli del vecchio asilo. Non si decide dalla sera alla mattina che siano malati o pericolosi, ma nella valutazione di una riqualificazione globale dell’area si affida l’incarico al professionista di turno, il quale studia le condizioni degli alberi considerati e via dicendo…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 NOVEMBRE