CHIUDUNO – Centro vaccini verso la chiusura: “Sembrano più importanti le feste”, “Volontari da un anno, vanno compresi”

378

Il centro vaccini ha fatto discutere nelle scorse settimane. Avevamo chiesto al sindaco Mauro Nembrini quale fosse il destino dell’hub, allestito nel PalaSettembre. Ci aveva detto: “Non è detto che si prosegua se il Governo darà la possibilità di organizzare gli eventi (…). incontrerò il presidente del centro vaccini e il presidente dell’Ambito, il sindaco di Bolgare, per capire cosa fare, anche perché nella zona est della bergamasca non ci sono altre strutture idonee a questo servizio”. Non era mancato nemmeno il ringraziamento ai volontari dell’associazione ProSettembre, che “hanno fatto un grande lavoro, ma adesso sono stanchi, ho chiesto personalmente di prolungare di altri tre mesi, fino alla fine di marzo e hanno accettato. L’impegno che viene richiesto non è indifferente, i volontari dell’associazione sono una trentina e a turno sono sempre impegnati insieme alla Protezione Civile”.

Sui social si è scatenata la polemica, perché “sembrano più importanti le feste a quanto pare”, ma la realtà è certamente diversa. A rispondere è il presidente dell’associazione, Marco Valtulini: “Da 4 anni ho il grande piacere di guidare l’associazione e ne sono onorato. Sono tempi bui e cupi per tutti, ma in particolare per chi lavora nel mondo del settore fieristico, sagre dove una vera ripresa non è mai iniziata e molti hanno dovuto chiudere. Immaginare un tentativo di ripresa nel rispetto delle norme non lo vedo poi così incomprensibile. Nell’articolo dove viene intervistato il Sindaco, apro una parentesi e voglio ringraziare l’amministrazione comunale prima guidata dal Sindaco Locatelli e ora da Nembrini perché dal 13 febbraio 2021 (in realtà anche prima) è ancora adesso non ha mai fatto mancare il proprio sostegno.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 21 GENNAIO

pubblicità