CERETE – Solidarietà e progetti per la ripartenza, il sindaco: “Illuminazione, lavori alla valle di Prumello e Novezio e…”

Si riparte, senza essersi mai fermati davvero. Il sindaco Cinzia Locatelli è al lavoro: “Cerete, come del resto tutti i comuni della bergamasca hanno vissuto momenti che solo qualche mese fa sarebbero stati inimmaginabili, ma da bravi bergamaschi, non ci siamo mai arresi e anche nei momenti più duri, lo sconforto è stato sopraffatto dalla speranza, dalla solidarietà e dall’essere comunità”.

L’ingrediente essenziale che non è mancato nemmeno a Cerete è la solidarietà, una macchina che si è messa in moto fin da subito… “Durante le settimane più buie, quando riuscire a trovare i DPI era un’utopia, quasi per caso, siamo riusciti a dare vita ad una rete di solidarietà che nell’arco di poche settimane ha permesso di consegnare quasi 2000 camici in TNT a tantissime case di riposo della Provincia di Bergamo e non solo, alle organizzazioni che effettuano cure domiciliari, alle organizzazioni di Protezione Civile e persino agli Alpini che si sono occupati di distribuirle a chi ne aveva la necessità, abbiamo lavorato per un territorio vastissimo, silenziosamente e con grande orgoglio. Tutto ciò è stato possibile solo grazie al buon cuore e alla voglia di fare di un gruppo di volontarie che hanno cucito alla clemente nelle loro case, ma non solo, anche grazie alle aziende del territorio che hanno messo a disposizione le loro professionalità e le loro attrezzature e grazie ai nostri Alpini che hanno collaborato attivamente all’iniziativa”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 MAGGIO