CERETE Nuovo incontro in Regione per la tangenziale “Ci hanno lasciato ben poche speranze…”

 

La tangenziale di Cerete proprio non s’ha da fare. Sentita sempre più come una necessità per bypassare le strettoie del centro storico di Cerete dell’attuale strada provinciale che collega Clusone e Lovere, l’opera fu annunciata come ‘cantierabile’ dall’ex-sindaco Adriana Ranza proprio poco prime delle elezioni amministrative del maggio 2014.

Lo sviluppo dei fatti ha messo in luce una realtà ben diversa e più complicata del previsto: la nuova amministrazione guidata da Cinzia Locatelli, prendendo in mano sin da subito la pratica e attivandosi per contattare gli assessori regionali Garavaglia e Sorte, ha constatato come all’interesse da parte della Regione non sia possibile far seguire a breve i finanziamenti necessari. Che sarebbero consistenti, perché si parla di un’opera dal costo di oltre 5 milioni di euro.

Pochi giorni fa un nuovo incontro. Che non segna, però, nessuna svolta positiva. Anzi…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 MAGGIO