CERETE – NOVEZIO – Luigi, quei fili elettrici che illuminano il Paradiso

187

Luigi Ferri se n’è andato per sempre in un giorno di fine estate. Se n’è andato in punta di piedi “un super volontario” dell’Ustc, di cui era anche consigliere. Originario di Novezio, era un imprenditore nel campo elettronico che metteva a disposizione dell’associazione il suo tempo e la sua professionalità. “Poteva sembrare burbero a prima vista, ma dietro c’era una persona dal cuore grande”, sempre disponibile, sempre presente. C’era Luigi a mettere a punto gli impianti elettrici, c’era Luigi quando si avvicinava Natale ed era tempo di allestire le luminarie in paese, c’era Luigi quando alle manifestazioni dell’associazione c’erano da sistemare gli impianti elettrici e audio. E adesso ci sarà Luigi nei ricordi e nel cuore di chi l’ha conosciuto.

Eri quello che dorme in fondo

alle primavere

sotto le foglie mai spente del sogno.

Ti indovinavo già da tempo,

nella freschezza di una passeggiata

nell’aria buona dei grandi libri

o nella debolezza di un silenzio.

Eri la speranza delle grandi cose.

Eri la bellezza di ogni giorno.

Eri la vita stessa.

Sei la vita stessa

Lo sarai sempre.

Lassù, dove dal Paradiso sorridi.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 SETTEMBRE

pubblicità