Cerete fa il botto in Regione: 7,5 milioni per la variante e 280 mila euro per il centro sportivo

Buone notizie per Cerete. Anzi ottime. Dal Consiglio Regionale infatti arrivano 7,5 milioni per la variante alla SP53, da anni al centro dell’attenzione dell’amministrazione comunale.

Si torna a parlare con forza e determinazione della variante di Cerete – spiega il sindaco Cinzia Locatelli -. Il nostro lavoro in realtà non si è mai fermato, in silenzio abbiamo costantemente tenuto alta l’attenzione, con chi di dovere, su questa opera importante non solo per Cerete, bensì per tutti coloro che transitano dalla Val Seriana verso la Val Cavallina e la Val Camonica. Un impegno gravoso per Regione Lombardia e un impegno che in parte si è assunta anche la Provincia di Bergamo”.

E per quanto riguarda le tempistiche? “Il percorso è ancora lungo, questa strada provinciale è infatti inserita nell’elenco delle strade che sono in procinto di passare sotto la gestione ANAS, pertanto sono già in corso gli incontri tra i vari enti interessati per definire le procedure che consentano di portare a termine la questione. Insomma è ancora tutto in divenire e i nodi da sbrogliare sono davvero tanti, ma il fatto che Regione abbia messo a disposizione le risorse è un grandissimo passo avanti”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 AGOSTO