CERETE – Emergenza cinghiali, gli agricoltori sono disperati: “Un danno incalcolabile, mai visto un disastro simile”

Un campo di mais completamente distrutto, i cinghiali hanno fatto razzia di tutto ciò che hanno trovato. È la brutta sorpresa che in una mattinata di fine settembre Alessandro Gambirasio si è trovato di fronte nel suo appezzamento di terreno che si trova nei pressi del campo sportivo di Cerete Basso. E questa non è nemmeno la prima segnalazione, basta spostarsi a Cerete Alto, anche qui nei mesi scorsi erano stati avvistati dei cinghiali mentre scorrazzavano nei prati del centro abitato. “E’ dall’inizio della primavera che pascolano nei prati di Cerete – spiega il proprietario del campo -, poi per qualche mese non si sono visti ma a settembre sono tornati e hanno fatto un vero e proprio disastro. Del mio campo coltivato con una semenza antica, il mais delle Fiorine, è rimasto un decimo. Avevo messo una recinzione per evitare che entrassero ma evidentemente non è servito a niente. Io sono tornato all’agricoltura soltanto da tre anni ma una cosa simile non l’avevo mai vista”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 11 OTTOBRE