CENE – Moreni e la carenza di personale comunale: “Ci mancano cinque persone, ma…”

113

 “Stiamo andando avanti adagio, adagio, ma l’importante è che andiamo avanti…”. Il primo cittadino di Cene, Edilio Moreni, sorride, ma non nasconde le difficoltà a cui la sua Amministrazione sta andando incontro a causa della carenza di personale del Comune da lui guidato.

pubblicità

Sì, incontriamo difficoltà a completare l’organico del Comune e tutto questo ci rallenta, siamo frenati. Il fatto è che abbiamo un Ufficio Tecnico sguarnito, ci mancano infatti un paio di tecnici. Poi, sul fronte sociale, abbiamo una sola impiegata, ma non basta perché dovete tenere conto che noi abbiamo anche la Casa di Riposo. Quindi anche nell’ambito sociale ci serverebbero due persone. E poi, dovremmo assumente una persona che segua la segreteria e la programmazione. Insomma, ci servono almeno cinque persone per completare l’organico comunale, tenendo anche presente che abbiamo alcuni dipendenti part-time, quindi il tempo è quello che è… Una volta reintegrato lo staff comunale al completo – spiega il sindaco Moreni – potremo andare benissimo, ma non so quanto tempo ci vorrà. Fino a qualche anno fa se decidevi di prendere due impiegati lo facevi tranquillamente. Adesso, invece, uno sa che se viene a Cene si trova in un Comune in cui manca personale e quindi dovrà magari fare il lavoro di due persone. E, ragionando così, preferisce altre opzioni più tranquille… e questo è umano. Infatti, non sto criticando queste persone, perché ognuno fa le sue scelte…”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 21 GENNAIO

pubblicità