CENE – Il botto di Edilio “il Pacifico”: “Non è sufficiente essere il figlio di Giorgio per entrare in Giunta”

Il nuovo sindaco di Cene, Edilio Moreni, vede sé stesso come un “primus inter pares”, un primo tra pari, rispetto ai suoi consiglieri. Di conseguenza, esige che lo stesso valga anche per tutti gli altri.

Questo può spiegare una delle sue prime decisioni da primo cittadino.

A Cene, infatti, ma anche nel resto della Valle Seriana, si è parlato di un “caso Valoti”, cioè dell’esclusione del figlio dello storico ex sindaco dalla nuova Giunta comunale.

Alessandro Valoti, infatti, pur essendo il più votato della lista leghista con 96 preferenze, non è diventato assessore e nemmeno vicesindaco.

Sindaco Moreni, per molti è stata una sorpresa non vedere il nome di Valoti tra gli assessori.

Io non l’ho trovata una sorpresa – sottolinea il primo cittadino cenese – perchè quando ho accettato di guidare questo gruppo, ho detto che non avrei tenuto conto delle preferenze nella suddivisione delle deleghe, ma che avrei seguito altri criteri SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 OTTOBRE