CENE – Anna, la bicicletta, la politica, la candidatura a Cene e la nomina al Bim. Impegno civico come stile di vita

Anna Gusmini, un passato nel ciclismo che conta ed una recente doppia nomina nella politica. Da dove ti proviene questa passione per la politica? “L’impegno civico è una passione che da sempre nutro come stile di vita. Credo che ognuno di noi debba impegnarsi in qualcosa che lo porti a dedicare del tempo agli altri. L’anno scorso sono stata invitata a partecipare al gruppo civico che si confrontò con la lega di Giorgio Valoti. Perdemmo, seppur di pochi voti, ma il gruppo ha proseguito nel suo percorso. Poi, la triste scomparsa di Valoti ci ha costretti a tornare al voto dopo poco più di un anno. È stato un periodo intenso ed io ho accettato di guidare il gruppo che nel frattempo si era consolidato e rinnovato. È stata una scelta condivisa con tutti, di certo non imposta dall’alto”. È stato tutto molto breve, un fuoco di paglia o un progetto destinato a continuare? “Non nascondo che dopo la sconfitta, per pochissimi voti, il rammarico è stato davvero forte.  C’era stato parecchio interesse nei nostri confronti anche da alcuni simpatizzanti “lega”. Ci pareva che si potesse essere arrivati ad una svolta anche a Cene, di stampo prettamente civico. Ora però abbiamo rimesso al centro i nostri valori ed ideali. Abbiamo già dato disponibilità dei nomi che lavoreranno nelle diverse commissioni comunali e siamo pronti a dare una mano per il bene del paese…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 NOVEMBRE