Cenate Sotto: Raccolta firme per cambiare il nome a… via dei Morti

Dove abiti? In via dei Morti, di fronte a questa risposta le reazioni sono diverse, c’è chi fa le corna, c’è chi tocca ferro, chi ride e chi rimane impietrito, quasi disgustato, così Maria Teresa Melis, che abita da sei anni in via dei Morti a Cenate Sotto ha deciso di prendere la situazione in mano e provare a cambiare il nome della via.

E la Melis, conosciuta in paese anche per il suo ruolo di vice presidente della pro Loco ha deciso di fare le cose sul serio. “Io sono sarda ma abito a Cenate da sei anni, proprio in via dei Morti al civico due, via dei Morti con la M maiuscola, perchè chi ha fatto il cartello ha voluto proprio esagerare. Io mi trovo sotto la finestra questo cartello che, oltre ad essere poco rassicurante, non significa nulla. Quando dico che abito in via dei morti le reazioni sono varie, il dottore che sostituiva il mio medico ad esempio l’altro giorno ha fatto gli scongiuri, i miei amici sardi o ridono o chiedono il perchè di questa via. Io rispondo che non lo so, anzi, il significato si sa, perchè in fondo ci sono i mortini, il posto dove gli appestati andavano a morire. Ma allora la via dovrebbe chiamarsi via dei Mortini, non dei morti, per questo non ha un significato vero, preciso, storico”