CENATE SOTTO – La prima al teatro La Scala. Il sindaco Berbenni: “Quella scena è blasfema’ e il regista la cambia

E fu così che il mite sindaco di Cenate Sotto Giosuè Berbenni divenne il principale nemico di Attila, che nei cinema con Abatantuono era diventato addirittura il flagello di Dio. Ma evidentemente il buon Berbenni non ha paura neppure di Attila quando si tratta di difendere la religione e soprattutto la Vergine Maria. L’Attila in questione è quello dell’opera di Giuseppe Verdi che aprirà la stagione dell’opera alla Scala, come da tradizione il prossimo 7 dicembre. Ma a Berbenni non va proprio giù una delle scene centrali dell’opera, ambientata dal regista Davide Livermore nella seconda guerra mondiale, una donna prende la statua della Vergine Maria e la scaraventa a terra.

SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 7 AL 20 DICEMBRE