CENATE SOTTO – INTERVENTO – La minoranza: “C’era una volta la Valletta delle Veneziane…”

127

A seguito della Variante approvata dall’attuale Amministrazione, il parco a verde pubblico ha perso circa 600 mq e l’accorpamento della volumetria su un lotto ha prodotto un’edificazione massiccia”

 

Riceviamo e pubblichiamo un intervento del gruppo di minoranza di Cenate Sotto sulla Variante al Piano Attuativo “Valletta delle Veneziane”

 

Spett.le Redazione

Recentemente molti cittadini hanno notato il forte impatto sulla zona detta “della Valletta delle Veneziane” dovuto alla imponente cementificazione concessa dall’attuale Amministrazione a seguito della Variante al P.A. approvata in Giunta lo scorso dicembre.

Avevamo già evidenziato sia con un’interpellanza sia con delle osservazioni, che abbiamo depositato durante l’iter di approvazione, alcune criticità che, ora, si palesano davanti agli occhi di tutti.

L’Amministrazione (Giunta Algeri) ha concesso l’eliminazione dalla lottizzazione di circa 600 mq di aree verdi e la demolizione della scalinata di collegamento pedonale, autorizzando al contempo un progetto edificatorio che, accorpando volumetria su un unico lotto, ha consentito la costruzione di un edifico che ha un impatto negativo notevole sul contesto paesaggistico della zona.

Per comprendere meglio la negatività delle scelte operate dall’attuale Amministrazione occorre ricordare che il Piano Attuativo originario, risalente al lontano 2004, prevedeva la realizzazione di 14 abitazioni, per una cubatura edificatoria ammessa di circa 6.000 mc (foto “Giunta Pasinetti”)….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 MAGGIO

pubblicità