CAZZANO SANT’ANDREA – Quel marciapiede che collega Casnigo a Cazzano, tre lotti da 50.000 euro, il cordone ombelicale si ricuce

Cazzano Sant’Andrea potrebbe essere considerato l’ombelico delle “Cinque terre della Valgandino”. Il cordone l’ha staccato alcuni decenni fa, con la definitiva “indipendenza” dal comune di Casnigo. Il Sindaco, Sergio Spampatti, assieme agli assessori Fabrizio Moretti e Giorgio Carrara sembra incarnare il giusto mix fra passato e futuro, oltre a rappresentare le diverse anime dei borghi valgandinesi. (Padre Gandinese e madre Leffese). Fra i tre amministratori in quota “lega” (ma con spirito civico, come loro sostengono), l’unione fa la forza, tanto che nei diversi anni di attività politico-amministrativa “si sta chiudendo il cerchio” del percorso pedonale intorno a tutto il territorio comunale. Un marciapiede di un chilometro e mezzo circa, che dal confinante comune di Casnigo arriva fino all’incrocio fra Gandino e Leffe…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 25 SETTEMBRE