CAZZANO – Comune e Parrocchia insieme per il CRE Si stanno valutando inoltre le varie possibilità di utilizzo dei 100.000 euro di contributo per la pandemia

 Anche a Cazzano l’Amministrazione pensa al modo migliore di utilizzare i 100.000 euro  del contributo per la pandemia:

“Al primo posto vogliamo mettere i bambini e i ragazzi, le categorie a mio parere più penalizzate dal lockdown dei mesi scorsi – dice il sindaco Sergio Spampatti -.  Perciò insieme alla Parrocchia stiamo organizzando il CRE e cerchiamo volontari che ci si possano impegnare perché, com’è noto, bisogna che gli assistenti siano maggiorenni e molti, dal momento che i partecipanti al CRE saranno suddivisi in tanti piccoli gruppi. Contiamo di farcela anche grazie alla grande disponibilità e collaborazione dell’assessore Carrara e di alcuni consiglieri. Quanto all’Amministrazione,  essa ha sempre sostenuto economicamente questa iniziativa, ma stavolta il contributo sarà ovviamente ancora più sostanzioso”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 GIUGNO