CASTIONE – Prorogato il versamento delle tasse comunali, ma l’imposta di soggiorno resta: “Le polemiche ora sono inutili e fuorvianti”

Un’ordinanza emanata domenica 15 marzo dal sindaco Angelo Migliorati. Un provvedimento con cui il Comune di Castione cerca di venire incontro a tutti i cittadini a livello economico, considerando le difficoltà generate dall’emergenza sanitaria di queste settimane. Un provvedimento che dovrebbe avere seguito anche ai livelli più alti, ma intanto il Comune ha fatto la sua parte. Castione tra i primi, o forse il “primo comune in Italia che adotto questo provvedimento”, secondo l’amministrazione. Rinviato al 30 settembre il pagamento di tutte le tasse e imposte comunali: affitti e concessioni di immobili o beni comunali, tassa di occupazione del suolo pubblico, imposta sulla pubblicità, tassa rifiuti (TARI), tutte le rate di altri tributi comunali e il versamento della tassa di soggiorno. Per quest’ultima infatti, non ci sarà nessuna sospensione. L’imposta di soggiorno entrerà in vigore dal mese di aprile…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 20 MARZO