CASTIONE – Luana e il suo piccolo Alessandro: “Ero a casa, le contrazioni, l’ostetrica Caterina e quel parto senza paura”

Luana Pasinetti è di Castione, domenica mattina, due figli piccoli e tante cose da fare. Luana è una delle mamme che si è affidata a Terre Alte per la nascita del suo secondo bimbo, Alessandro: “Per noi mamme – racconta Luana – Terre Alte è stata una manna dal cielo, la mia prima figlia è nata a Piario, giusto qualche mese prima che il reparto chiudesse, mia figlia è nata a marzo del 2018 e il reparto ha chiuso ad ottobre, un parto precipitoso, quasi partorisco nel bagno della stanza dell’ospedale di Piario, quindi col secondo figlio eravamo preoccupati, il punto nascita più vicino era a 50 km da casa, quindi un rischio, l’appoggio di Terre Alte è stato fondamentale”. Luana racconta: “L’accompagnamento nelle ultime settimane, le visite, le consulenza, il poter parlare con qualcuno, mettere in ordine i pensieri, insomma, tutto questo ci ha permesso di vivere la maternità con una certa serenità che altrimenti non avrei avuto”. Come è andata il parto? “Ero a casa, quando ho cominciato ad avere contrazioni regolari ho contattato l’ostetrica del gruppo Terre Alte che mi seguiva, Caterina, il mio punto di riferimento, che come sempre è stata disponibilissima, ha mollato tutto ed è venuta a casa a farmi una visita, ha visto che ero a buon punto e così mi ha consigliato di muoverci subito, ci ha accompagnato a Seriate, ci abbiamo messo due ore per arrivare, abbiamo incrociato code ovunque, siamo partiti da casa verso le 16.30, un orario che coincideva con l’uscita dagli uffici e quindi c’erano code. Lei non era in auto con me e ci tenevamo aggiornate telefonicamente, ci ha accompagnato in reparto e poi da lì è stato tutto davvero veloce, nel giro di poco tempo è nato Alessandro”. Era il 18 dicembre…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 APRILE