CASTIONE – LE SPIEGAZIONI DELL’AMMINISTRAZIONE – “Dobbiamo scusarci solo di non averlo fatto prima”

L’amministrazione comunale di Castione ci tiene a fare chiarezza. Dopo le mille polemiche esplose sui social a prendere la parola è il capogruppo di maggioranza Fabio Ferrari (Fabietto per distinguerlo dal Fafo, omonimo ma spesso antagonista), che inizia smentendo le fake news circolate nei giorni scorsi. “Non ci sono asfalto, muretti, terrazza panoramica. Nessun danno ambientale, niente di deturpato, nessuno scempio come sostiene qualcuno. È stato ripristinato il sentiero, usando materiali naturali già presenti in loco. Dove c’erano le radici, non sono state tagliate, bensì coperte dalla terra per livellare il sentiero. È stato allargato di poco, adesso ha la larghezza di 1,20 metri. È stato messo in sicurezza dove rischiava di franare e sono stati eliminati i punti dove c’erano difficoltà di passaggio: questo permetterà ai disabili, non solo ipovedenti, ma anche chi ha difficoltà a livello motorio, di arrivare ai piedi della Regina”.