CASTIONE – Il botto stagionale con la Cad a singhiozzo, da settembre andrà meglio, poi… poi si vedrà

434

La Conca della Presolana con i suoi centri storici di Castione capoluogo, Bratto e Dorga, ma poi allargandoci al Passo della Presolana, al Monte Pora e al gioiello di Rusio, ha fatto il botto. Ma un botto che al confronto i fuochi artificiali di S. Alessandro (il Patrono della parrocchia del capoluogo) sembrano solo una ciliegina finale. “Mai vista tanta gente, gente nuova, una partecipazione alla Stracastione mai vista, gente nuova, giovani coppie e soprattutto giovani…”. L’assessore Fabio Migliorati ha passato  luglio e agosto a raccogliere lamentele ma soprattutto a cercare di venire a capo di una situazione grottesca, la mancanza dei medici di famiglia per due terzi della popolazione residente e un servizio carente per i villeggianti che non ha paragone con gli altri anni.

“L’ordinanza del Sindaco qualche effetto l’ha avuto. No, Ats non ha fatto ricorso al Tar ma ha attivato la Cad, in queste settimane con due o tre giorni di presenza dei medici, da settembre, secondo quanto ci è stato promesso dal Direttore Generale di Ats, i medici saranno presenti 4/5 giorni la settimana e la situazione dovrebbe migliorare sensibilmente….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 26 AGOSTO

 

pubblicità