CASTIONE DELLA PRESOLANA – Matteo e i ‘Presolini’, i frollini della Presolana che è impressa sopra ogni biscotto

693

Ogni giorno che passa mi rendo sempre più conto di quanto il nostro territorio sia fantastico, unico… più viaggio, più giro il mondo e più mi accorgo di quanto sono belle le nostre montagne, la nostra Presolana e quanto io sia fortunato”, inizia così Matteo Ferrari, 30 anni tondi, che della sua passione ne ha fatto un mestiere. A portarci da lui sono i ‘Presolini’, i frollini della Presolana, biscotti che nel gusto e nella forma raccontano il territorio.

Ma facciamo un passo indietro: “Ho studiato alla scuola alberghiera di Clusone, mi sono diplomato e per una decina di anni ho lavorato come dipendente alla Trattoria Risol. Tre anni e mezzo fa ho deciso che era arrivato il momento di lanciarmi in un’avventura tutta mia, qualcosa che si differenziasse dalle altre attività e ho aperto ‘Sapori di montagna’, la mia gastronomia/alimentari e qui posso sbizzarrirmi con tutte le mie creazioni anche grazie all’aiuto di mia mamma Maria Rosa e da un paio di anni anche di Cinzia, mia cugina”.

L’ultima creazione sono proprio i ‘Presolini’, che hanno già conquistato il cuore di molti: “L’idea è nata un anno fa, volevo un prodotto tipico che fosse unico, che valorizzasse il territorio e oltre a rappresentarlo esteticamente a livello di packaging e grazie alla nostra regina, la Presolana, impressa a mano su ogni singolo biscotto, valorizza le materie prime locali, e ricorda le nostre montagne a ogni assaggio, a livello di gusto e inebriando ogni senso.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 26 AGOSTO

pubblicità