CASTIONE DELLA PRESOLANA LA STORIA – SIMONA BONA DI CASTIONE RACCONTA LA SUA ESPERIENZA CON IL FIGLIO AUTISTICO TRA PROBLEMI E SODDISFAZIONI SIMONA, LUCA E L’AUTISMO

 

La storia di una mamma che lotta contro difficoltà e pregiudizi “Dai medici poche informazioni, il processo di integrazione all’inizio è stato faticoso, ma ora si trova bene con i compagni e ha organizzato la prima festa di compleanno.

Piango ancora a pensare al primo abbraccio che mi ha dato”

L’autismo viene visto come una malattia, invece secondo me è un modo di funzionare diverso dal nostro, non giusto o sbagliato, è semplicemente diverso. Sono ragazzini speciali e diversi, ma nel concetto bello di diverso”.

Inizia così Simona Bona, originaria di Milano ma abitante di Castione della Presolana da molti anni, a raccontare la storia che ha per protagonisti lei e suo figlio Luca Ferrari, 13 anni, autistico, e per antagonisti difficoltà, pregiudizi e problemi che l’autismo porta con sé. E questa è la storia di chi lotta con grande determinazione, di chi guarda in faccia la vita per dire che non si arrenderà mai di fronte alle sventure.

Luca ha avuto una nascita difficoltosa e i problemi sono emersi sin da subito: non si sapeva cos’era, ma si capiva che c’era qualcosa che non andava – inizia Simona – Luca ha avuto la diagnosi quando aveva 18 mesi e in questo senso è stato un apripista, perché all’epoca le diagnosi non arrivavano mai prima dell’ingresso alla scuola materna. Essendo seguito così tanto a livello medico, il pediatra di Ponte San Pietro che lo curava ha colto i sintomi dell’autismo quando Luca non aveva ancora due anni. La diagnosi è stata confermata da un neuropsichiatra e noi ci siamo trovati catapultati lì dentro”. E si tratta di un colpo che rischia davvero di farti stramazzare. “E’ stato devastante: di fronte ad ogni tipo di disabilità dei propri figli la famiglia resta spiazzata. L’autismo fa un sacco di paura, perché le conoscenze che noi avevamo all’epoca erano limitate al film ‘Rain Man’ e ci figuravamo un soggetto come Dustin Hoffman in quel film. Poi abbiamo scoperto che non è così, ci siamo documentati, rigorosamente da soli, e abbiamo saputo che l’autismo ha tutta una serie di sfaccettature…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 APRILE LA STORIA DI LUCA E DELLA SUA FAMIGLIA