CASTIONE DELLA PRESOLANA – LA STORIA – Corpo Volontari Presolana, 40 anni e non sentirli

 

Quarant’anni di impegno e solidarietà. Quarant’anni a salvare vite e donare amore. Quarant’anni da festeggiare per fare memoria e rilanciarsi ulteriormente. Il Corpo Volontari Presolana è da tempo una realtà sociale affermata a Castione della Presolana e non solo. La sua storia comincia a cavallo tra il 1980 e il 1981. Un gruppo che è figlio di un’altra associazione da sempre in prima linea nella solidarietà: gli Alpini. Per ricordare il proprio presidente da poco scomparso, Angelo Tomasoni, le penne nere del Gruppo Presolana decisero di acquistare un’autolettiga e di dotare la zona della Presolana di un servizio di emergenza. “Durante una riunione qualcuno di loro disse: perché, anziché donarla alla Croce Rossa, non creiamo un’associazione nostra? In un mese i volontari sono andati a Milano a fare il corso e sono partiti con il servizio di 118. Gianni Novelli e Guerino Lorini erano stati i primi volontari del gruppo”. A raccontarlo è Mauro Sozzi, presidente del Corpo Volontari dal 2006 al 2011, a cui è poi succeduto Fulvio Canova, ancora oggi alla guida del gruppo.

Nel giro di poco tempo, si raccolsero 50 volontari e si riuscì a garantire la copertura per 24 ore tutti i giorni. Cominciò subito anche il servizio di soccorso piste e dal 1984 il servizio di emergenza si estese anche ai Comuni di Cerete, Fino del Monte, Rovetta, Onore e Songavazzo. 

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 NOVEMBRE