CASTIONE allo scontro sulle scuole Interventi, lettere, risposta del sindaco “Spendiamo soldi per creare aule vuote”

46

Non solo l’asilo di Dorga che la popolazione non vuole chiudere (“chiudete quello di Bratto che è più piccolo”). Non solo le scuole elementari di Bratto che il Comune ha deliberato di chiudere e vendere appena pronto il polo scolastico a Castione (“un requiem frettoloso e costoso”).

Adesso ad essere contestato è proprio il progetto di ampliamento del complesso delle scuole medie di cui pubblichiamo il progetto ad essere messo in discussione. “Uno spreco di soldi per creare aule vuote”. E la tesi delle minoranze è supportata da tre lettere arrivate in redazione. Il sindaco risponde che si tratta solo di “strumentalizzazioni delle minoranze che si arrampicano sui vetri”. (…)

SU ARABERARA IN EDICOLA PAGG. 16-17

pubblicità