CASTELLI CALEPIO – Nessuna secessione: “Vogliamo solo un Comitato Cividino-Quintano per rappresentare le frazioni”

102

Nessuna secessione, non se ne parla nemmeno, anzi, solo un Comitato, che per ora peraltro non c’è ancora: “È prematuro esprimersi sulla questione – spiega Massimiliano Chiaricon un gruppo di persone sto lavorando all’ipotesi di costituire un Comitato CividinoQuintano finalizzato a valorizzare le due frazioni ed a porsi come interlocutore delle istituzioni per rappresentare e soddisfare i bisogni delle due frazioni. Siamo in una fase ancora assolutamente interlocutoria, nulla di concreto ad oggi”. Nei giorni scorsi si era parlato di una possibile secessione delle due frazioni, ma al lato pratico non c’è nulla e tanto meno la volontà degli stessi residenti di andarsene. Tutto era partito da un sondaggio su facebook sempre di Massimiliano Chiari: “Il sondaggio lanciato, tra il serio e il faceto, qualche giorno fa, ha suscitato un vivo interesse. Rispetto all’ipotesi che le frazioni di Cividino-Quintano possano staccarsi da Tagliuno e migrare sotto il Comune di Palazzolo s/O si sono espresse oltre 100 persone (116), 94 delle quali favorevoli (82%) e 22 contrarie (18%).

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 20 GENNAIO

pubblicità