CASTELLI CALEPIO – La denuncia: “Atto intimidatorio contro Rifondazione Comunista”

Due fori nella vetrina che sembrerebbero causati da pallottole sparate contro la sede di Rifondazione Comunista della Valcalepio. In realtà, non ci sono pallottole. Si tratta di intimidazione o di un semplice e ambiguo scherzo?

Sui social è stata pubblicata la denuncia di Claudio Sala: “Grave atto intimidatorio contro il circolo di Rifondazione Comunista e lo sportello sociale: danneggiata la sede di Castelli Calepio. La sede del Circolo del Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea della Valcalepio, che si trova in Via Roma 21 a Tagliuno di Castelli Calepio, è stata oggetto nei giorni scorsi di un atto vandalicoSUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 AGOSTO