Castelli Calepio – Fuga dal Comune: si dimette anche il ragioniere e la scuola resta chiusa

Giovanni Benini sempre più in difficoltà, il tira e molla sulla scuola che ormai è diventato un tormentone. Dopo le dichiarazioni dove Benini annunciava l’apertura per i primi di novembre arriva il dietrofront: “La scuola non apre per motivi burocratici”, questo il laconico commento del sindaco che questa volta non sa più a che santo appellarsi. Intanto la macchina amministrativa perde pezzi, ultime dimissioni quelle del ragioniere del Comune mentre resta in bilico la segretaria comunale che ufficialmente, a detta del sindaco ‘minaccia di andarsene ma per ora è ancora qui”. Insomma, sta succedendo di tutto e di più….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 NOVEMBRE