CASTELLI CALEPIO – Centro commerciale, Benini: “Incontrato chi vuole aprire, voglio garanzie”. La minoranza. Scuola: “Ecco i veri conti del mancato trasferimento nel fabbricato”

Mentre il sindaco Giovanni Benini va avanti sul fronte centro commerciale, ha avuto alcuni incontro ‘telefonici’ con chi dovrebbe aprirlo: “Mi hanno rassicurato sul fatto che stanno sistemando alcune problematiche dove c’è il terreno – commenta il sindaco – loro sono ottimisti, è chiaro che io prima di andare in Regione per parlare di centro commerciale voglio garanzie e le voglio a breve”, resta caldo il tema scuola. E la minoranza torna all’attacco “In occasione del consiglio comunale del 10 settembre – spiega Massimiliano Chiarichiedemmo come mai l’amministrazione comunale non avesse valutato la possibilità di noleggiare un prefabbricato di edilizia scolastica, da installare nell’area disponibile attigua al campo sportivo di Cividino, per collocare i quasi 200 alunni delle scuole elementari che, invece, sono costretti a trasferirsi quotidianamente a Tagliuno in un immobile adattato per l’occasione, con ingenti costi di ristrutturazione, trasporto e ripristino dello stesso alla sua destinazione originaria e con un innegabile disagio per le famiglie. Ci fu risposto, in un’aula gremita di pubblico, che tale ipotesi era stata valutata, ma scartata perché “troppo onerosa”; il sindaco, addirittura, arrivò ad affermare che il prefabbricato ed i costi accessori sarebbero costati “più di un milione di euro” (testualmente)….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 OTTOBRE