CASNIGO – La gente del paese: “Non capivamo come facesse a prendere tutti quei lavori…”

Un cittadino di Casnigo, impegnato ad effettuare lavori presso un’abitazione del paese si insospettisce che qualche cosa stia succedendo: “Ho visto un’auto della guardia di finanza, circolare per le vie del paese…ho pensato ai controlli per l’utilizzo delle mascherine, ma mi è parso strano. In questa seconda ondata vedo più tolleranza anche da parte dei vigili e dei carabinieri, possibile che debba venire addirittura la guardia di finanza?”. In breve la voce di diffonde in paese, un po’ fra chi si reca a fare le spese nei negozi, un po’ attraverso le conversazioni telefoniche. Sui quotidiani di tiratura nazionale appare la notizia dell’arresto di Francesco Barachetti, 43 anni di Casnigo. Qualcuno lascia trapelare qualche indicazione: “Francesco Barachetti viene da una buona famiglia, non capiamo cosa possa essere successo. Vero è che negli ultimi anni ha cambiato diverse auto”. Un altro cittadino, concorrente nell’attività lavorativa ci dice: “Boh, io non capivo come facesse a fare quegli sconti così importanti ed io fossi sempre fuori gioco”. Un’altra signora: “È un’ottima famiglia, speriamo non ci sia nulla di vero”. Un signore di mezza età: “Questa vicenda del riciclo dei 64 milioni di euro della lega non lascia spazio a dubbi; il Barachetti era amico dei Di Rubba, e può darsi che si sia prestato a questo gioco sporco..staremo a vedere, ma io credo che non ci sia spazio ad interpretazioni diverse…saranno le indagini a dire come stanno le cose

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’20 NOVEMBRE