CASNIGO – Juvenes Gianni Radici: l’affiliazione ad Atalanta, un’estate di camp e ritiri, ora il nuovo anno con 150 bambini e il progetto per ampliare la struttura

Dopo un’estate densa di appuntamenti, è già partita la nuova stagione della Juvenes Gianni Radici. La società calcistica, nata nel 2016 per promuovere la crescita sportiva e personale dei ragazzi della zona, riparte con novità importanti per rilanciare ulteriormente la qualità della propria proposta. In primis, c’è la nuova affiliazione con l’Atalanta, divenuta una realtà nello scorso mese di maggio.

Questo legame rappresenta un’opportunità di crescita significativa sia per i nostri ragazzini sia per i nostri allenatori – spiega Giacomo Mignani, coordinatore delle attività della società –. Se tra i ragazzi c’è qualcuno bravo può provare a fare qualche altra categoria, ma è uno stimolo in più anche per i nostri allenatori. Vengono da noi gli allenatori dell’Atalanta, faremo degli allenamenti insieme e a volte andremo noi: è una possibilità di crescita importante a livello educativo

Tra i primi frutti di questa affiliazione c’è stata l’organizzazione dell’Atalanta football camp, dal 14 al 18 giugno. “Ha riscosso un grande successo: ci sono stati tanti ragazzini iscritti, nonostante sia stato annunciato solo pochi giorni”.

Questa iniziativa ha dato il via ad un ricco calendario di appuntamenti estivi. “Durante l’estate abbiamo fatto i nostri camp nelle ultime due settimane di giugno sia mattina sia pomeriggio, nel mese di luglio solo il pomeriggio. Abbiamo avuto più di 120 ragazzi. Anche nelle ultime due settimane di agosto e nella prima di settembre abbiamo riproposto il camp”.

Tra i partecipanti non ci sono stati solo i tesserati della società. “Vengono tanti bambini della zona, anche non tesserati e questa è stata la sorpresa. Magari l’anno scorso venivano perché non c’erano altre proposte in zona, quest’anno l’abbiamo riproposto e hanno scelto ancora noi”.

Tutto nel rispetto delle norme di sicurezza imposte dall’emergenza sanitaria. “Abbiamo investito nell’acquisizione di termoscanner e igienizzanti e nel garantire sempre la sanificazione degli spogliatoi tramite ditte specializzate”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 SETTEMBRE