CASNIGO – BARZIZZA – Il ricordo di Bruno: “Cantava in chiesa come solista soprano…era curioso di tutto”

Cordoglio unanime e grande partecipazione, a Gandino, al funerale di Bruno Rottigni, 89 anni, personaggio di spicco della comunità nella quale era molto presente  anche con molteplici attività di volontariato: ideatore ed organizzatore dal 1994 della “Festa del Millennio” per ricordare i 1000 anni della frazione, diventata poi  la “Settemberfest” che contava migliaia di partecipanti in occasione della novena dedicata al Santo Patrono della stessa, San Nicola; assiduo  nel suo impegno presso il Centro Anziani, diventato col tempo un centro di aggregazione e di svago anche per gli abitanti dei paesi vicini; viaggiatore incallito che al ritorno dei suoi viaggi faceva partecipi i compaesani delle sue esperienze ; componente da una vita della Corale locale di quella di Gandino. Come ricorda un suo compagno cantore, Giuseppe Bèpi Rottigni, “da ragazzo, quando le corali liturgiche dei nostri paesi erano composte da sole voci virili, Bruno cantava in chiesa come solista soprano e, dopo la pausa canonica dovuta al cambio della voce, continuò a cantare come baritono, una vera colonna delle nostre esecuzioni…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 21 MAGGIO