CASE DI RIPOSO – SOVERE – IL PRESIDENTE MAURIZIO MELONI – “Senza ristori si chiude in perdita, la politica romana ha previsto i ristori ma la Regione…”

“Ad oggi non sappiamo se chiuderemo il bilancio in perdita. Quello che è successo in questi giorni con conferenze stampa e interviste ai media è per fare pressione sulla Regione affinchè metta mano al portafoglio. La politica romana ha fatto il suo lavoro, prevedendo a dicembre decreti ristori per 100 milioni di euro, i funzionari regionali hanno messo una serie di norme per poter beneficiare di questi ristori. Di fatto a noi non è arrivato nulla. Noi ogni anno abbiamo un budget previsto dalla Regione che viene ottenuto se abbiamo la struttura piena durante l’anno, coi decessi e con il blocco degli ingressi non abbiamo mai avuto la struttura piena, però la Regione quel budget ce lo ha dato ma ci manca però la quota dei privati, delle rette e inoltre anche le spese per acquistare i dispositivi di sicurezza obbligatori sono rimaste tutte a nostro carico. Noi non vogliamo aumentare le rette, che per ora restano cosi, ma devono arrivare i ristori, è chiaro che se si chiude il bilancio in perdita qualche valutazione la dobbiamo fare. Attualmente abbiamo 94 ospiti, più di così non possiamo tenerne anche se la capienza è di 101, ma anche qui dobbiamo lasciare alcune stanze per la zona grigia, tutti gli ospiti che entrano devono fare il tampone all’ingresso, poi dopo 14 giorni di isolamento un altro tampone e solo dopo vengono inseriti nella struttura”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 MARZO