CASAZZA – Il 6 ottobre si inaugura l’Oratorio. Don Paolo: “Casazza è un paese che sta invecchiando, non ci illudiamo di tornare a riempire l’Oratorio ma è un luogo da valorizzare”

L’attesa è ormai finita e il conto alla rovescia è iniziato, domenica 6 ottobre si inaugura l’Oratorio. Un progetto che ha richiesto un investimento di 650 mila euro che include la nuova centrale termica che consentirà di riscaldare gli ambienti dell’Oratorio, della Chiesa e del cinema parrocchiale, il campo da calcio in erba sintetica e ancora alcuni spazi inutilizzati che si sono trasformati in un nuovo parco giochi e in un campetto polivalente e la sala Micheletti che diventa una piccola zona feste. Un’idea coltivata da tempo e che ha iniziato a diventare realtà un anno fa, quando il progetto era stato approvato dalla Curia e presentato alla popolazione e la risposta era stata fin da subito positiva. “Ci eravamo dati una scadenza per fine gennaio scorso per capire come procedere – spiega don Paolo Carrara -. Abbiamo ascoltato la reazione della gente, che è stata complessivamente positiva, sia per quanto riguarda i commenti che le offerte economiche ricevute. In quei tre mesi abbiamo raccolto circa 225 mila euro a cui se ne sono aggiunti altri venticinquemila e così la scelta da parte del Consiglio degli affari economici della parrocchia presieduta da don Piero Gelmi di intervenire sulla totalità del progetto, che è completamente a carico della Parrocchia…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 27 SETTEMBRE