UNA CASA SENZA TELEVISIONE “Senza tv risparmio sulla spesa” La famiglia Verri racconta come si può vivere senza televisione: i motivi di una scelta diversa, bizzarra, strana, controcorrente, consapevole, alternativa…?

517

pubblicità

Vivere senza televisione? Si può. Per molti la Televisione è uno strumento insostituibile, compagna di vita la sera o babysitter pomeridiana alla quale ricorrere nei momenti di emergenza, basta schiacciare un pulsante per illuminare lo schermo e lasciarsi guidare da film, trasmissioni o cartoni animati. Informazione, sport, divertimento , tutto sembra passare per l’etere e arrivare nelle case attraverso questa finestra. C’è qualcuno, pochissimi, che ha detto no alla tv e da anni riesce a vivere tranquillamente senza bisogno di incollarsi tutte le sere a qualche reality, una scelta che stupisce ma che non sembra essere così difficile da perseguire. Tra queste mosche bianche c’è la famiglia di Eusebio Verri, dirigente alla Gewiss ed ex vicesindaco di Luzzana che da anni vive tranquillamente senza tv. “Sono ormai diversi anni che viviamo senza televisione – spiega Luisa Maggi, moglie di Eusebio – nel momento in cui abbiamo deciso di ‘mettere su famiglia’ non abbiamo dato priorità all’acquisto di questo elettrodomestico. L’intento iniziale era quello di posticiparlo, ma nel tempo abbiamo rafforzato la convinzione che è bene vivere senza. Ho spesso avuto la sensazione che la tv rubasse il mio tempo e che lo scaglionasse in base ai programmi trasmessi, rendendo abitudinaria la sua accensione e impoverendo i rapporti in famiglia…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 3 GIUGNO

pubblicità