BERZO SAN FERMO – Trapletti, lo stop ai morti sull’asfalto e la festa degli agricoltori

106

I morti per cause stradali sono sempre innumerevoli ogni anno, per questo motivo l’Amministrazione comunale di Berzo San Fermo ha voluto dedicare una serata a questa tematica. Un argomento che il primo cittadino del paese bergamasco ha molto a cuore, considerate le vicende che hanno segnato la sua vita. Ha quindi voluto organizzare un evento in ricordo delle vittime della strada: “Purtroppo, io e la mia famiglia siamo stati toccati molto da vicino da questo tema, ho perso un fratello in un incidente stradale, aveva 22 anni, insieme a mio cugino – spiega il sindaco Luciano Trapletti Dunque, come Amministrazione comunale teniamo molto a questa tematica e, da quando sono sindaco, abbiamo sempre riservato moltissima attenzione a questa giornata. Un ricordo che viene celebrato anche a livello mondiale, in particolare la terza domenica di novembre. Da anni, in riferimento a questa giornata, organizziamo un momento di riflessione. Abbiamo voluto coinvolgere Nico Tremolada, ragazzo vittima di un incidente stradale due giorni prima di compiere i 18 anni. Durante un tragitto in moto, una signora non ha rispettato lo stop ad un incrocio e Nico, da quel giorno, è costretto alla sedia a rotelle. È stata molto toccante la sua storia, è un insegnamento di vita e di attenzione per tutti. Ci ha spiegato come vede la vita da quel giorno, la sua testimonianza deve servire da insegnamento. Tante volte diamo molte cose per scontate, ma non deve essere sempre così. Vogliamo passare un messaggio ai tanti ragazzi che erano presenti alla serata, è importante mantenere l’attenzione e la prudenza quando si è sulla strada, sia da pedoni sia da autisti”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 DICEMBRE

pubblicità