BERGAMO – INCHIESTA 2 per mille Irpef: al PD 7 milioni. 3 milioni alla Lega. Poi le briciole…

Soldi ai partiti. Ma soldi che i cittadini scelgono di devolvere e i dati diffusi dal Ministero dell’Economia in base alle dichiarazioni degli italiani sono davvero interessanti. Il bottino più grande lo ottiene il PD con 7 milioni di euro, alla Lega ne vanno 3 e raggruppano nella dichiarazione dei redditi due voci, quella per ‘l’indipendenza della Padania’ e quella ‘per Salvini’. 720 mila euro vanno a Fratelli d’Italia, ‘solo’ 640 mila euro a Forza Italia. La somma dei partiti a sinistra del PD raccoglie quasi 1 milione e 400 mila euro.

Non ci sono i 5 Stelle, il Movimento ha infatti rinunciato alla quota del 2 per mille. Ed entrando meglio nei numeri si scopre che l’8% degli elettori del PD ha deciso di devolvere la propria quota di Irpef al PD, al costo medio di 1,14 euro ad elettore, poco più di un caffè.

Geograficamente a fare il pieno per il PD è l’Emilia Romagna con qualcosa come 1500 contribuenti ogni 100 mila abitanti, anche se rispetto all’anno prima si è comunque perso il 16%. Al secondo posto la Toscana (Regione dell’ex presidente del consiglio Matteo Renzi).

La Lega fa il botto in casa, cioè nei confini della cosiddetta ‘Padania’, Lombardia e Veneto la fanno da padrone anche se al sud i contribuenti sono raddoppiati rispetto all’anno prima ma si parla comunque di cifre molto basse. …

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 FEBBRAIO