ASSEMBLEA PUBBLICA VIVI ARDESIO – A cinque anni dall’apertura dell’ufficio, ecco gli obiettivi raggiunti e i progetti futuri

77

A cinque anni esatti dall’apertura dell’ufficio turistico, Vivi Ardesio ha illustrato in un’assemblea pubblica, svoltasi l’8 aprile nella sala consiliare del comune, i progetti realizzati in questi cinque anni e gli obiettivi futuri. L’assemblea, a due anni dalla precedente, è stata l’occasione per tornare ad incontrarsi e a condividere con la popolazione, i commercianti e le associazioni del paese i progetti che l’associazione sta portando avanti.

“La nostra associazione è nata nel Novembre del 2016 e il primo obiettivo, l’apertura dell’ufficio turistico, è stato raggiunto l’8 aprile del 2017, esattamente 5 anni fa” ha esordito il presidente di Vivi Ardesio Simone Bonetti durante l’assemblea ricordando l’impegno dell’associazione nella promozione turistica del paese attraverso tantissimi progetti ed iniziative. La serata è stata anche l’occasione, per il presidente, per rivolgere un invito agli ardesiani “È necessario crederci e investire nel turismo: nuovi posti letto, nuovi b&b, nuove attività e nuovi servizi per i turisti – ha detto Simone Bonetti-. Stiamo creando connessioni tra le attività del territorio e cercando anche di trovare ispirazione da località turistiche ed esperienze fuori dal nostro territorio. Ma è importante che anche la popolazione e gli imprenditori colgano le opportunità che potranno crearsi, per dare un vero slancio al turismo e al nostro paese”.

Tra i temi affrontati durante la serata, l’illustrazione dei progetti per il 2022 e 2023. Uno dei grandi obiettivi è infatti l’apertura della Mediateca nel Museo MEtA, uno spazio che dal 2022 accoglierà tutti i film giunti al concorso del festival cinematografico dedicato alle devozioni popolari “Sacrae Scenae”, tutto il materiale raccolto con il progetto di digitalizzazione della memoria storica degli ardesiani “Sa Regordet” e poi l’archivio delle mostre “Ricordi” e “Enzo Valenti: un viaggio nella storia di Ardesio”.

Una mediateca che sarà a disposizione, per consultazione, di cittadini, studenti e ricercatori per eventuali approfondimenti e studi. In estate, grazie ad una riorganizzazione dell’ufficio, Vivi Ardesio si occuperà dell’apertura al pubblico del Museo MEtA che il 25 aprile compirà 40 anni (ci sarà un’iniziativa dedicata il 28 maggio), mantenendo ovviamente l’apertura 7 giorni su 7 dell’ufficio turistico grazie ad una nuova assunzione.

Durante la serata sono stati presentati anche i tavoli di lavoro recentemente avviati, come il Gruppo Sentieri e il Comitato per la salvaguardia della figura del Moretto.

“Il comitato per il Moretto coinvolge diverse associazioni ed enti del paese (Vivi Ardesio, Proloco Ardesio, Associazione Ardes, Museo MEtA, Comune, Teatro Minimo) e si prefigge di non far dimenticare che la famiglia del grande pittore proviene dal Ardesio” ha spiegato Bonetti illustrando alcune delle iniziative in discussione all’interno del tavolo. …

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 15 APRILE

pubblicità