ARDESIO – Maddalena, se ne è andata a 102 anni, l’unica donna bergamasca riconosciuta come ‘partigiana combattente’ e quei messaggi cuciti nella gonna

Era nata nell’agosto del 1916 e aveva vissuto l’ultimo secolo del ‘900  diventandone non solo una testimone ma anche una protagonista nelle file della Resistenza in Alta Valseriana: Maddalena Fornoni chiamata Madalì, che anche come nome di battaglia aveva mantenuto il grazioso diminutivo che le avevano assegnato da piccola in famiglia. Il che non sminuiva certo l’impegno e l’importanza nel suo ruolo, certificato nei documenti ufficiali dal 25 maggio 1944 al 7 giugno 1945, quando si sciolse la Brigata “Camozzi” di “Giustizia e Libertà”. Era l’unica donna della provincia di Bergamo riconosciuta ufficialmente come “partigiana combattente” e il suo nome figura al numero 2966 dello schedario regionale dei Partigiani,  alla voce  “Servizio informazioni e staffetta”.  Apparteneva ad una famiglia di contadini che oltre a quella dei Ruch ( i Ronchi, una delle tante contrade di Ardesio) possedeva altre cascine, per cui le risultava meno difficile motivare i suoi continui spostamenti da un luogo all’altro…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 25 GENNAIO