ARDESIO – La terza di “Sacrae Scenae”: già 34 opere in concorso

51

Torna il Festival cinematografico internazionale “Sacrae Scenae”. Presentata venerdì 25 febbraio nella sede della Provincia di Bergamo ha come scadenza per presentare “corti, medio e lungometraggi e film di animazione che raccontano le tradizioni legate alla devozione popolare” il 15 maggio. Sarà creata anche una “cineteca”, come ha annunciato il sindaco Yvan Caccia, con tutti i lavori presentati nelle varie edizioni, in collaborazione con l’Università di Bergamo. Il festival, presieduto da Fabrizio Zucchelli, è organizzato da “Vivi Ardesio” con la direzione artistica dell’Associazione culturale “Cinema e Arte” (rappresentata dal direttore artistico Roberto Gualdi), con la collaborazione del Comune di Ardesio, della Pro Loco e della Parrocchia. E’ un festival unico nel suo genere e l’assessore alla cultura e presidente di Vivi Ardesio Simone Bonetti auspica che venga inserito “nel panorama delle iniziative previste per Bergamo e Brescia capitali della cultura nel 2023”. Per quest’anno sono già 34 i filmati in concorso (ma c’è tempo appunto fino a metà maggio), provenienti da 18 nazioni (Italia, Bulgaria, Cina, Egitto, Filippine, Grecia, India, Indonesia, Serbia, Sri Lanka, Sud Africa, Tunisia, Ungheria, Taiwan, Turchia, Stati Uniti…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 4 MARZO

pubblicità