ardesio Elezioni: braccio di ferro tra Bigoni e la Lega Intanto Bigoni vince tre cause su tre, un cittadino gli chiedeva 52.000 euro. Si scoprono le carte sulla moquette di Valcanale

48

pubblicità

 

Alberto Bigoni chiude l’ultimo anno ‘intero’ da sindaco, nel senso che in primavera ci saranno le elezioni. Inutile dire che l’uomo che sembrava arrivato quasi per caso dopo il ciclone Giorgio Fornoni ha ribaltato tutte le gerarchie di un Comune che per anni era colorato di verde leghista. Alberto, classe 1978 in poco tempo si è ‘allargato’ ed è diventato presidente dell’Unione dei Comuni, voluta fortemente da lui, e poi presidente della Comunità Montana, e il punto di riferimento del PD proprio in casa leghista. E adesso oltre alle elezioni arrivano alla fine anche alcune sfide decisive che hanno caratterizzato scelte politiche importanti di questi anni, una su tutte la chiusura della vicenda della discarica di moquette sotto il territorio di Valcanale (portata alla luce da un reportage di Araberara qualche anno fa), e presa in mano subito dal sindaco, che ora è alle vie legali ma in questi giorni tra avvocati si sta giocando la battaglia decisiva, Bigoni ha annunciato che per gennaio ci saranno importanti novità….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 DICEMBRE

pubblicità