ALZANO “Ordine ed efficienza”. Bertocchi usa il pugno di ferro… “ma in guanto di velluto”: “Ho promesso che avremmo sistemato le cose punendo chi non rispetta le regole”

Quando aveva promesso di far ripartire la città di Alzano Lombardo, Camillo Bertocchi non parlava a vanvera. Nel giro di pochi mesi ha infatti preso una serie di decisioni (alcune contestate dalle due minoranze) che danno il segno del cambiamento.

Decine di lavori pubblici cominciati e portati a termine, altri in via di completamento, istituzione dei Vot, direttive sulla sicurezza e contro il degrado e altro ancora.

Questo decisionismo piace a molti cittadini, ma c’è anche chi definisce Bertocchi un “podestà”.

SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 21 OTTOBRE