E’ di Alzano Lombardo la vittima dell’attentato a Kabul

KABUL – E’ di alzano Lombardo l’unica vittima italiana caduta nell’attentato che si è verificato a Kabul in Afghanistan. Tra i 14 morti, 9 dei quali stranieri, c’è anche Sandro Abati, 48enne di Alzano Lombardo che si trovava al momento dell’attentato al Park Guest Huose insieme alla compagna, di origini kazake, anche lei rimasta uccisa nell’attacco.
“Esprimo le condoglianze del governo ai familiari di Sandro Abati, il connazionale di Alzano Lombardo, rimasto ucciso ieri in un attacco terroristico alla guesthouse di Kabul che ospita stranieri” ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, da Antalya. “Abati lavorava come consulente per un’agenzia che promuove investimenti in Afghanistan”, ha aggiunto il responsabile della Farnesina, precisando che l’Unità di Crisi ha già informato la famiglia. Abati lavorava come consulente per un’agenzia che promuove investimenti in Afghanistan. Negli ultimi 15 anni, secondo quanto si apprende, aveva fornito assistenza tecnica ai governi ed amministrazioni in molti Paesi dell’est europeo, del Medio Oriente, dell’Asia centrale e meridionale.