ALZANO LOMBARDO – VERSO LE ELEZIONI “Che le danze abbiano inizio!” Lega e Forza Italia ballano insieme (con qualche dubbio), il PD cerca un candidato acchiappa voti con il terrore di una possibile “Lista Nowak”… e intanto compaiono anche i grillini. Sciog

 

Mancano ancora quattro mesi al fatidico appuntamento elettorale a cui sono invitati i cittadini di Alzano Lombardo. Dopo soli due anni si torna al voto per scegliere il successore dell’ex sindaco Annalisa Nowak, dopo la traumatica conclusione della sua prima (e ultima?) esperienza amministrativa.

Nel teatrino della politica alzanese le danze preelettorali sono ormai cominciate.

Certo! E’ ancora presto, ma fino a un certo punto. Nel giro di poche settimane bisognerà mettere mano ad alleanze, programmi, candidature.

Nel 2014 lo scontro era stato tra due sole liste: il centrodestra unito sotto le insegne del “Movimento Civico X Alzano” ed il centrosinistra che si presentava con la lista di “Gente in Comune”.

Da una parte l’onnipotente Lega Nord e l’alleata Forza Italia, dall’altra il Partito Democratico spinto dal vento renziano, che andava a braccetto con l’associazione “Gente in Comune”, omonima della lista che poi vinse le elezioni.

Saranno solamente due le liste che si contenderanno il voto dei cittadini di Alzano il prossimo 12 giugno? Probabilmente no, anzi, è quasi certo che le liste saranno tre o addirittura quattro.

Andiamo con ordine. Nel fronte di centrodestra si sta già pregustando la rivincita dopo la storica sconfitta del 2014. C’è ottimismo (forse troppo) e molti pensano già di avere in mano la vittoria.

E’ probabile un giro di valzer tra la Lega Nord e Forza Italia, ma non manca qualche dubbio. C’è qualcuno che vorrebbe magari una lista del Carroccio con un candidato “duro e puro”, senza dover trovare compromessi con gli scomodi alleati forzisti. Molti altri, invece, ritengono necessaria l’alleanza tra i gruppi di centrodestra per non dover affrontare qualche amara sorpresa.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 FEBBRAIO