ALZANO LOMBARDO – Il trionfo di Camillo II, il borgomastro che fa volare la Lega

“Non mi aspettavo di prendere il 63%, premiato il nostro lavoro”. Elena Bonomi sarà vicesindaco. Zanchi: “Saremo minoranza, non opposizione”

 

Cinque anni fa il leghista Camillo Bertocchi aveva vinto con poco più del 50%, sconfiggendo un centrosinistra diviso in due che si era affidato alle sue due dame: Annalisa Nowak e Loretta Moretti. Adesso, contro una sola lista, quella di Mario Zanchi, ha addirittura sfondato il muro del 60%, un successo che non era previsto.

No, non mi aspettavo di prendere il 63% dei voti. Ero convinto di vincere, ma non con questa percentuale. Mi sembra evidente – sottolinea il neo rieletto ‘borgomastro’ di Alzano Lombardo – che i cittadini abbiamo voluto mostrare la loro riconoscenza per le tante cose fatte dalla mia Amministrazione in questi cinque anni. Questa conferma per un secondo mandato mostra che il nostro lavoro è stato premiato e questo ci spinge a fare ancora di più. E, infatti, dopo aver festeggiato la rielezione è già tempo di rimettersi al lavoro facendo un primo briefing. Io lavoro tanto sulla programmazione e sulla progettazione di ciò che si dovrà fare nei prossimi mesi e nei prossimi anni, perché questo ti fa risparmiare molto tempo in futuro”.

Alle urne si è recato poco più di un alzanese su due. “Sì, l’affluenza è stata molto bassa, il 10% in meno rispetto a cinque anni fa, ma questo è capitato un po’ ovunque. Non è un bel segnale”.

Nel nuovo Consiglio comunale la maggioranza di centrodestra si ritrova con un solo gruppo di minoranza capitanato da un uomo pacato come Zanchi, mentre nel quinquennio passato c’era anche il più baldanzoso e polemico gruppo di ‘Alzano Viva’…

 

PAGELLE

 

Camillo Bertocchi voto 8

La sua è una conferma col botto. È vero che lui era il favorito della vigilia, ma non ci si aspettava un successo così rotondo. Camillo rappresenta sempre più il volto efficiente della cosiddetta Lega di governo.

 

Mario Zanchi voto 5,5

Non è riuscito a fare il miracolo di riportare alla guida del Comune il centrosinistra alzanese. Uomo pacato e riflessivo, ha tentato in tutti i modi di ottenere il sostegno pieno dei ‘nowakiani’ ma non c’è riuscito.

E….

 

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 OTTOBRE