ALZANO – LA MINORANZA Il gruppo di Zanchi e l’asta deserta per la sistemazione di Via Mazzini: “Ora cosa succede? E i cittadini? Si arrangino…e

208

 Il gruppo di minoranza ‘Alzano Futura’ guidato da Mario Zanchi ha rivolto un messaggio ai cittadini alzanesi a proposito della sistemazione della centralissima Via Mazzini.

Mentre sino a poche settimane fa leggevamo le spettacolari dichiarazioni del sindaco che nelle interviste rilasciate ai giornali ripeteva l’interminabile lista delle opere che la sua Amministrazione avrebbe realizzato già a partire da quest’anno, ora veniamo a conoscenza, non perché ci sia stato comunicato ma perché l’abbiamo scoperto leggendo le determine pubblicate all’Albo Pretorio, che la gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori per il rifacimento della Via Mazzini, un’opera da 900 mila euro, è andata deserta e quindi ora è da rifare. Nessuna delle 10 imprese invitate, a fronte delle molte di più che avevano espresso il loro interesse iniziale, ha presentato un’offerta entro il 27 aprile, termine ultimo fissato nel bando. Ne frattempo però – sottolinea il gruppo di minoranza – hanno preso il via i lavori assegnati per il rifacimento dei sottoservizi (condotte acqua e gas) che interesseranno il tratto di Via Mazzini, da Piazza Garibaldi a Piazza Italia compresa, interrompendo la viabilità e la possibilità di parcheggiare sino alla metà di settembre.

Quindi ora cosa succede?…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 3 GIUGNO

pubblicità